Tesi Magistrale di ricerca

Laurea Magistrale D.M. 270/04
Laurea Specialistica D.M. 509/99
Vecchio Ordinamento Didattico (VOD)


Requisiti e Informazioni generali

  • avere una buona conoscenza della lingua inglese scritta, poiché la maggior parte della documentazione di riferimento è in inglese;
  • per le tematiche relative all'I3 occorre avere acquisito le conoscenze relative all'insegnamento di "Rappresentazione della conoscenza";
  • e' consigliabile richiedere la tesi quando mancano dai 2 ai 3 esami al termine, in modo da poter iniziare rapidamente il lavoro;
  • le tesi di Laurea VOD e laurea Specialistica possono essere di ricerca o applicative,  impegno (5/6 mesi - attività progettuali) e di impegno ridotto (3/4 mesi).
  • al termine della tesi occorre attenersi alle seguenti disposizioni.

Argomenti

Sono disponibili per la consultazione on-line le tesi già svolte e le pubblicazioni del gruppo di ricerca inerenti le tesi proposte.

Tecnologia Database e Web Database

Referenti: Sonia Bergamaschi, Maurizio Vincini, Domenico Beneventano, Mirko Orsini

  1. Studio e sviluppo di applicazioni per l’interoperabilita’ dei processi aziendali attraverso gli standard BPMN e XPDL
  2. Studio e sviluppo di un’applicazione web-database per le gestione dei Digital Assets aziendali (DAM)

Integrazione Intelligente di Informazioni (I3) : i progetti MOMISLISEA, BIOGEST-SITEIA;

Referenti: Sonia Bergamaschi, Maurizio Vincini, Mirko Orsini

  1. Metodi e algoritmi per mapping e trasformazioni tra modelli nei sistemi I3
    • Progetto e realizzazione di wrapper. Tale attività prevede sia la conversione degli schemi che delle istanze. Descrizione
    • Progetto e realizzazione di Wrapper per sorgenti dati eterogenee:
      - XML-Schema (file .xsd)
      - Lotus Notes e Domino
      - Excel e Csv
      - documenti di business in formato EDI - EDI FACT
    • [attività progettuale] Valutazione di un benchmark per sistemi I3 (Thalia)
  2. Progettazione e realizzazione di componenti di Query Manager per sistemi I3
    • Modulo MAPPER: modulo software che dato in input uno schema globale ed una query scriva un file XML contenente il risultato della query.
    • Realizzazione di un’interfaccia JDBC e Web Service per il componente Query Manager
    • [attività progettuale] Porting del Query Manager su DBMS open (Postgres e MySQL)
    • Ottimizzazione dell'esecuzione di query in sistemi di Data Integration: analisi e confronto delle tecniche utilizzate da sistemi di Data Integration esistenti
    • Progetto e realizzazione di un modulo software per la materializzazione di uno schema integrato nel sistema di Data Integration MOMIS
  3. Studio e sviluppo di tecniche di estrazione di conoscenza intensionale dall'analisi delle istanze delle sorgenti dati Relevant
    • Analisi ed implementazione di algoritmi di clustering overlapping per dati di tipo stringa
    • Individuazione di indici per la valutazione della qualità di un insieme di cluster (con particolare riferimento ai cluster overlapping)
  4. Data Provenance nei sistemi di Integrazione Dati Descrizione
    • Data Provenance nel sistema di Integrazione Dati MOMIS
    • Nuovi Modelli di Data Provenance per la "Data Fusion"
    • Data Provenance nei sistemi DBMS.
  5. Linked Open Data: integrazione semantica di dataset pubblici attraverso il sistema MOMIS
    Link utili:  Open data - Linked data - Linked open data
    • Integrazione di Open Data esistenti attraverso il sistema MOMIS
    • Integrazione di Open Data con dati aziendali attraverso il sistema MOMIS

Web Semantico: progetti MOMISLISEA, BIOGEST-SITEIA;

Referenti: Sonia Bergamaschi, Francesco Guerra, Domenico Beneventano, Laura Po, Serena Sorrentino

  1. Metodi e tecniche per la creazione e gestione di ontologie Descrizione
    • Realizzazione di un plugin per il software Protege per la gestione di sorgenti ODLI3. Eventuale estensione del plugin per la gestione di sorgenti jdbc e l'annotazione rispetto a WordNet Descrizione
    • [attività progettuale] Estensione di MOMIS allo scopo di interagire con differenti dizionari semantici (MultiWordNet,Longman Dictionary of Contemporary English,Oxford English Dictionary, ...)o con altre ontologie di riferimento (OntoWordNet che abbina l’ontologia DOLCE con i termini del dizionario di WordNet)
  2. Metodi e tecniche per l'annotazione
    • [attività progettuale] Sviluppo di tecniche per la creazione di metadati sulla base del valore di un attributo
    • [attività progettuale] Estensione del sistema MOMIS per l'annotazione semantica di sorgenti rispetto ad ontologie date.
    • [attività progettuale] Estensione di MOMIS allo scopo di gestire le estensioni del dizionario lessicale, create dai singoli utenti, in maniera collaborativa.
    • Annotazione Lessicale di sorgenti dati di dominio specifico (es. Biologia, Medicina): studio e sviluppo di tecniche per l’annotazione lessicale di schemi contenti termini di dominio specifico, sfruttando come risorsa lessicale WordNet, ontologie e dizionari di dominio, e Wikipedia.
    • Studio e sviluppo di tecniche per Word Sense Induction (WSI): identificazione automatica dei sensi di un parola senza l’utilizzo di una sorgente lessicale di riferimento. L’output delle tecniche di WSI è un inventario dei possibili significati della parola data.
  3. Tesi di ricerca nell'ambito dell'"information overload" e del "news overload" Descrizione
  4. Studio e sviluppo di algoritmi di tag cloud dinamici per i social network

 

Keyword based search in sorgenti di dati strutturati

Referenti: Sonia Bergamaschi e Francesco Guerra

  1. Implementazione e valutazione di un keyword-based search engine presente in letteratura

    - Implementazione del sistema BANK

    - Implementazione del sistema DBXplorer

    - Implementazione di DISCOVER

    - Implementazione di SQAK

    - Individuazione di un benchmark di valutazione (ad esempio IMDB o DBLP e valutazione comparativa dei tool - e di keymantic - nei database)

  2. Estensione e valutazione del sistema Keymantic utilizzando indici sui dati

    - Implementazione di indici basati su Lucene

    - Valutazione del risultato su un benchmark di valutazione

  3. Studio di tecniche per la definizione di metadati che descrivano in maniera sintetica il contenuto di una sorgente dati. Tecniche per ordinare l'importanza delle tabelle di una base di dati e all'intero delle tabelle degli attributi rispetto a una keyword query utente. Uso di feedback dell'utente e di risultati di query precedenti nel caso di non accesso diretto ai contenuti della base di dati

  4. Studio di tecniche per la selezione/ranking di sorgenti dati rispetto a una keyword query di un utente. In particolare, data una keyword query, il problema che si intende affrontare è quello di ordinare un insieme di sorgenti sulla base della loro capacità di risolvere la query

  5. Studio di tecniche di keyword join, ovvero su come combinare/fondere dati provenienti da sorgenti diverse come risposta a una keyword query di un utente.

  6. Studio di tecniche per l'estensione del sistema Keymantic/keyry database di tipo rdf /linked open data. Parte della tesi sarà la valutazione degli applicativi allo stato dell’arte per la gestione di sorgenti dati RDF

  7. Sviluppo di funzioni di "classificazione"/entity recognition basate su wikipedia/dbpedia. Lo scopo finale è l'individuazione del frammento di una sorgente dati che meglio rappresenta il significato sotteso a una keyword query utente

Applicazioni per dispositivi mobili iOs

Referenti: Sonia Bergamaschi

 


Per informazioni contattare la Prof. Sonia Bergamaschi o i referenti delle tesi.
Appuntamenti fuori degli orari di ricevimento possono essere concordati per posta elettronica o per telefono.

Copyright @  2018   DataBase Group for suggestions write to  Webmaster